Giornale Süddeutsche Zeitung, GERMANIA, 2012

2012
by Barbara Reiher-Welter
Haute Couture davanti al fornello

 

Per la prima volta in Germania: le straordinarie fotografie di moda della cattolica parigina tedesca Cathleen Naundorf, che ha messo in scena modelli sconosciuti in luoghi importanti.

BARBARA REIHER-WELTER

Un lungo cammino: dalla città della Turingia di Weißenfels alla metropoli di Parigi. Uno sviluppo straordinario: dal giornalista fotografico al fotografo di moda. E la conquista dell'autonomia artistica, che si è emancipata dal lavoro commissionato per riviste di lifestyle a progetti gratuiti. Stiamo parlando di Cathleen Naundorf (Vintage ▾ 1968). che occupa una posizione speciale nella fotografia di moda attuale. Perché a differenza del suo collega contemporaneo Corinne Day. Terry Richardson o Juergen Teller rendono omaggio a un'estetica squisita e morbosa, mentre fanno affidamento sulla provocazione estetica.

C'è anche un privilegio insolito: Naundorf ha accesso agli archivi dell'élite del design parigino, e. può usare liberamente tutti i modelli couture. E in esclusive case parigine come Chanel. Dior. Gaultier e Lacroix. con la nuova arrivata Elie Saab e i designer italiani Armani e Valentino. che hanno anche sede a Parigi, dove il tedesco dalla sua formazione a Monaco 1998 vite.

Le registrazioni di Naundorf dalla SZ sono note. che ha assunto per una serie nel backstage sulle sfilate di moda delle case più importanti. Le sue foto densamente atmosferiche si notavano anche nel glamour e in Vogue. perché lo stile è distintivo. Ora ci sono molti spread di moda con creazioni di stilisti di spicco, nel complesso al 40 Polaroid di grande formato, presentato al pubblico per la prima volta. Già una piccola sensazione tecnicamente, perché contro lo zeitgeist, Cathleen Naundorf utilizza ancora una fotocamera analogica di grande formato, come hanno già fatto alla fine di 19. Century era in uso. Se possibile. lavora anche con il costoso filmato Polaroid, che non è stato prodotto dai primi anni '90.

Le registrazioni mostrano quindi pezzi unici in doppio senso: Ogni fotografia esiste solo una volta (a causa dell'assenza di un negativo, non ci sono detrazioni) – così come ognuna delle costose haute couture- Modelli, che sono fatti a mano per settimane. Questo è il suo omaggio alla sartoria classica, che oggi è solo un'alta classe di nobiltà. Star del cinema e celebrità internazionali possono permettersi. Nulla viene elaborato digitalmente per i pezzi fotografici unici. Questo porta a effetti affascinanti sulla superficie dell'immagine: A volte vedi macchie e imperfezioni, come se l'acqua ci avesse investito, poi di nuovo ci sono sfocature nei contorni o colori sbiaditi, il ;ricordare nella fotografia pionieristica. Ma le pause ironiche fanno parte del concetto dell'artista, proprio come le molte sorprese visive nelle sue foto.

A volte le fotografie di Naundorf sembrano affreschi scrostati in palazzi italiani fatiscenti, poi di nuovo ti ricordano i dipinti del Rinascimento. Con alcune foto da sogno cita poeticamente i romantici e i preraffaelliti, ma con un uccello nero anche il regista Hitchcock o quello “Colazione da Tiffany” con la variante odierna di Little Black di Philip Treacy / Hubert Barrère.

La scelta delle posizioni per le impostazioni già imposta la direzione esteticamente. perché Naundorf mette in scena le sue modelle in posizioni insolite in contesti insoliti tra frontale e taglio, minuscoli o diversi. I manichini stessi sono (ancora) nessuna stella glamour sulla scena: il fotografo preferisce volti inutilizzati, spesso con radici asiatiche o africane. Forse una reliquia dei suoi primi anni, che con la fotocamera in regioni come la Siberia. il deserto del Gobi o la regione amazzonica. rintracciare gruppi etnici dimenticati. Un modello Chanel è stato fotografato sulla poltrona nello studio del leggendario designer – e lo chiamò “Omaggio a Horst R Horst”, il suo mentore, di chi è la fotografia di moda 20. Secolo significativamente modellato – e come Naundorf venne da Weißenfels.

Ogni registrazione è composta in modo preciso e messa in scena meticolosamente. in modo che tutti i modelli eleganti abbiano un aspetto teatrale efficace – nell'imponente architettura in vetro e acciaio del Grand Palais o nell'abbraccio con una scultura Bodin nel Museo Rodin, sia in una biblioteca, dove la veste pieghettata di Elie Saab entra in gioco, nell'atmosfera infestata del cortile di Gaultier o nella fresca cucina commerciale dell'Hotel Plaza Athénée, dove una ragazza in abito Chanel rosa pesca un cancro dalla casseruola…

HAUTE COUTURE – Le Polaroid Di Cathleen Naundorf
Bernheimer Fine Photography | Brienner Strasse 7 | per 4. agosto 2012 | Di-Fr 10-18. Per 11-16 Orologio