Rivista Le Monde, FRANCIA, 2012

2012
by Vicky Chahine
3 Domande à Cathleen Naundorf

 

Installato in Francia, il fotografo tedesco ha fatto fotogiornalismo in Siberia e nel deserto del Gobi prima di girare dietro le quinte delle sfilate. Preparato da Horst P. Horst, oggi pubblica un bellissimo libro Polaroid che mostra la nobiltà dell'alta moda.

Da dove viene il tuo interesse per l'alta moda??

Sono sempre stato affascinato dalla libertà dei designer, lontano dai vincoli commerciali del ready-to-wear. I pezzi che creano coinvolgono molteplici abilità artigiane, piccole mani ricamate, sarte, eccetera. producendo abiti che possono chiedere fino a 1000 ore di lavoro per un periodo di un minuto su un podio. Per dieci anni, Ho coperto il backstage delle sfilate parigine per le riviste. Un solo 2005. Ho iniziato la mia serie "A Fashion Dream". ispirato all'estetica di Irving Penn. di Fellini, di pittura rinascimentale e barocca.

Come hai lavorato a questo progetto?

La collaborazione delle case - Jean Paul Gaultier. Chanel. Dior, Christian Lacroix – era essenziale. Mi sono immerso nell'universo e nelle raccolte di ciascuno. Poi ho scelto i vestiti, i modelli, ogni dettaglio della messa in scena, trucco, ma anche i luoghi. Volevo scenografie spettacolari quanto gli outfit, come il Museo di storia naturale, uno studio d'artista o un castello. Tecnico ld, Lei, si impose. Ognuna delle creazioni è unica, Quindi avevamo bisogno di un mezzo adatto a loro. Lontano dall'era digitale, velocità, copia istantanea, Ho optato per una Polaroid e una fotocamera di grande formato.

Come vedi oggi la fotografia di moda??

Spesso è troppo formattato, artificiale e talvolta senz'anima. Non ci prendiamo il nostro tempo. Mi dispiace che sempre più serie mostrino femminilità senza dignità. Oggi, i fotografi esprimono meno il loro stile, hanno meno libertà di Guy Bourdin, Helmut Newton o persino David Bailey ai loro tempi.

Intervista di Vicky Chahine

Haute Couture. The Polaroids of Cathleen Naundorf, Prestel, 49.95 €. Esposizione fino a’ a 4 Agosto alla h Bernheimer Gallery (Monaco), www.bernheimer.com