la corrispondenza Magazine, Brasile

2014
by Marilane Borges
Haute Couture

Essenzialmente effimero, la moda è un fenomeno che dura quanto un'immagine, come quelli catturati dal fotografo tedesco Cathleen Naundorf, che ha salvato un'eleganza unica dal passato per trasformarla in polaroid nostalgiche Marem

TESTO MARILANE BORGES | IMAGEM CATHLEEN NAUNDORF

s creazioni Chanel, Dior, Jean Paul Gaultier, Christian Lacroix, Giorgio Armani, Valentino, Elie Saab fa parte dell'arredamento che emana dalle fotografie di Cathleen Naundorf. Una serie di immagini in formato polaroid sull'haute-couture con una ricca bellezza visiva che trasuda eleganza e una certa nostalgia per un'epoca in cui vestirsi bene aveva a che fare con l'arte. Gli abiti di alta moda nelle fotografie di Naundorf incarnano un'anima in se stessi come se la modella fosse solo un accessorio al servizio dell'abbigliamento. Per raggiungere questo grado di impressionismo, Naundorf lavora meticolosamente nei dettagli di ogni messa in scena in scenari magnifici, come nel Museo Nazionale di Storia Naturale, sotto la maestosa tettoia del tetto del Grand Palais e nelle cucine di Plaza Athénée. Ogni immagine cliccata trasmette un'emozione, una certa privazione che, anche se provato, dà significato al contesto.
Le sue polaroid di alta moda hanno senso sia sullo sfondo che nella forma, per questo, il fotografo lavora con una macchina da presa Polaroid di grande formato 4 X 5 e 8 X 10 pollici su uno sfondo di studio neutro o spesso di fronte a una grande decorazione architettonica. In questo momento, Le donne di Cathleen Naundorf appaiono diafane con un'intensa bellezza che contrasta con questi monumentali scenari architettonici. L'impatto visivo di queste istantanee colorate o in bianco e nero è incredibile, è come se fossero usciti da un'altra volta, grazie agli effetti di una composizione attenta ed elaborata. Superare il significato della sequenza temporale in tutti i contesti, as modelos incorporam uma certa melancolia do passado onde o glamour e a atitude de mulheres altivas e inacessíveis eram considerados atributos de uma grande fantasia.