Nero + Fotografia bianca, UK, 2012

2012
by Max Houghton
The Art of Fashion

Prendendo la moda di alta moda come punto di partenza, Cathleen Naundorf crea narrazioni squisite che vanno oltre il loro soggetto in narrazione. Le immagini risultanti entrano nel mondo delle belle arti.

Rapporti di Max Houghton

La mia fotografia preferita di Cathleen Naundorf porta il titolo evocativo L'evoluzione della moda. Girato nel Museo Nazionale di Storia Naturale di Parigi, una donna sontuosamente vestita assume una posa simile a un cigno, come se fosse un manufatto nella Galleria di Anatomia. Dietro di lei, e da un lato, leggermente sfocato, sono scheletri che seguono il processo evolutivo dalla bestia accovacciata all'uomo o alla donna. Alcuni sono tenuti prigionieri, dietro il vetro; altri sono separati da una semplice corda dalla squisita forma femminile, conferendo alla loro presenza accovacciata un'aria sinistra e inquietante. Per giocare con questo tema per un momento… queste creature scheletriche prendono vita un'ora prima dell'alba al museo, questa donna adorna sarebbe resa indifesa, incapace di scappare, ucciso, anche, ma non dai cadaveri in marcia. Il suo corpo limitato, legato e circondato per amore della bellezza, incontrerebbe la sua morte per mano dell'alta moda. Lei vorrebbe, ovviamente, fai un bel cadavere.

Il vestito, pesatura 16 chilogrammi, è stato creato da John Galliano per Dior, ed è l'epitome dell'alta moda, la massima espressione della moda. Per beneficiare di questo tag di lusso, un capo d'alta moda deve essere interamente realizzato a mano da una delle sole undici case di moda registrate. Anche se si stima che solo 4,000 le donne di tutto il mondo acquistano moda, è usato come carburante di fantasia per i consumatori, chi potrebbe sentire che il marchio, prende il nome da un rossetto o una borsa prodotti in serie, porta la stessa connotazione di glamour sfrenato. Ciò che amo di questa fotografia è che sembra suggerire che la moda in un certo senso non si è evoluta dalla Belle Epoque, quando il corsetto S-bend ha ridotto la vita delle donne, spinse indietro i fianchi e fece un seno singolo dei loro pettorali ... tutto ciò rese impossibile persino vestirsi, non importa camminare senza aiuto (questo modello indossa tacchi di 19 cm).

Ma questa è la mia interpretazione. Per Naundorf, aggraziata come le sue fotografie potrebbero suggerire, questa immagine è semplicemente una "provocazione", una parola, insieme all '"eleganza", che Pepper la sua conversazione in rapido movimento.

'Certo non è una critica,' lei dice, al telefono dal suo studio di Parigi. 'Ho lavorato in alta moda per sette anni. Sono vicino ad alcuni designer, e rispetto le persone che realizzano questi abiti, e apprezzo il loro lavoro. Le stesse famiglie ricamano dall'età di Napoleone. Questi mestieri sono molto importanti per la nostra cultura. Penso che l'alta moda sia l'ultima possibilità per la libertà creativa; guarda il lavoro di Philip Treacy, quel tipo di bella follia, è così sperimentale. Vedo i pezzi che ho fotografato come arte, non come parte di un catalogo di moda.’

Quindi, quando la fotografia d'arte incontra l'alta moda, le scintille dovrebbero volare. Cathleen Naundorf è quella più forte. Sebbene la fotografa si diletti delle creazioni sartoriali - opere d'arte in sé - non è soddisfatta di catturare semplicemente la loro bellezza nel film. Porta la sensibilità del suo artista al vestito, al modello, al momento, e inizia subito a creare una narrazione. Lavorare con Polaroid per creare opere d'arte uniche come l'argomento, il suo nero & il lavoro bianco segue una discendenza del suo mentore Horst P Horst attraverso Avedon e Newton. Fu Horst a insegnarle una lezione cruciale: non ritagliare mai dopo. Sfrutta il potere della luce naturale per scolpire i volti e i torsi dei suoi modelli alla maniera dei pittori del Rinascimento. Nonostante la sua attenzione ai dettagli, è infatti l'imperfezione integrale di Polaroid che attira Naundorf; la consapevolezza che è un originale ogni volta. Il suo lavoro a colori, spesso utilizzando un metodo di trasferimento Polaroid, è molto più stratificato ed etereo, e possiede, come dovrebbe, un'estetica totalmente diversa dalle sue immagini monocromatiche. Naundorf è quasi superstiziosamente taciturna sull'argomento del suo archivio di materiali tradizionali: le sue dimensioni e posizione rimangono un mistero.

C'è un vantaggio nell'idea di bellezza di Naundorf, un'oscurità direttamente dalla fiaba più avvincente. Non è gotico - sarebbe troppo facile - invece, è una visione molto originale di un mondo che alcuni considerano un consumo evidente. Guarda, per esempio, allo scultoreo Mimi-San, con il suo omaggio all'ombra giapponese e ai guerrieri samurai, il meglio per sfoggiare l'abito Dior. Il dramma di questa immagine deriva dalla sua semplicità, reso ancora più marcato dall'uso di uno sfondo bianco. La Parisienne è un'altra "provocazione", mescolando lo stereotipo della donna parigina molto sofisticata, che passeggia sulla Senna con il suo cagnolino ogni mattina, con una rappresentazione molto più razziale della sessualità francese.

La sua collaborazione di lunga data con le più grandi case di moda francesi fa sì che Naundorf conosca personalmente i designer, e ha guadagnato il grande privilegio di poter selezionare un abito da un archivio specifico, e averlo portato ovunque stia lavorando. Lavora anche con pochi modelli, e una volta trovata quella giusta resta con lei. Lo stesso modello - un giovane russo di nome Julia - appare frequentemente nelle immagini stampate su queste pagine, ancora, fascinatingly, non sembra mai lo stesso due volte.

Dice Naundorf: 'Ho rapporti lunghi con le persone. Un buon modello, come Julia, è anche un'attrice. Sa esattamente cosa voglio; ecco perché abbiamo lavorato insieme per cinque anni. Sono attratto dalla bellezza, ma non solo semplice bellezza. Cerco la classe, per eleganza, mistero, bellezza non vuota. È una questione di traduzione, per estrarre carisma, aura, personalità delle persone. Sono affascinato da quella sfida e mi ha sempre toccato. Anche io sono influenzato dalla bellezza del naturale: fiori, cigni, cavalli. Non mi interessa "il corpo perfetto". Le mie modelle non sono davvero belle; sono scelti per il loro personaggio e il modo in cui si muovono. "

I risultati che ottiene dai modelli sono basati sui suoi metodi di lavoro collaborativi. Chiederà ai suoi modelli di guardare i film di Fellini, o per studiare lo spirito di Nouvelle Vague al fine di ottenere l'aspetto che desidera. Naundorf cita l'icona della moda Daphne Guinness come qualcuno che le piacerebbe fotografare in futuro. Una collaborazione tra le due donne sarebbe davvero esplosiva. Posso immaginare un ritratto di Guinness sdraiato su una poltrona art deco, profilo inclinato lontano dalla fotocamera, invocando il memorabile ritratto di Coco Chanel di Horst. Sebbene Guinness sia più musa che designer, incarna la couture oggi allo stesso modo di Chanel quasi un secolo fa.

Eppure la moda non è l'intera storia. Naundorf ha viaggiato molto, nel deserto del Gobi, Mongolia e Siberia, dove ha fotografato le persone che vivono lì, e non fa alcuna distinzione tra la bellezza della loro forma, e quelli dei modelli occidentali. Dice che non lascerà mai la moda, e con la pubblicazione della sua collezione Polaroid in forma di libro entro la fine dell'anno, e la sua mostra personale presso la prestigiosa galleria Hamiltons di Londra, Naundorf sembra pronto per una carriera lunga e di successo.

Il suo impegno con la narrativa fiorirà senza dubbio nel suo lavoro. L'antica arte della narrazione arriva naturalmente a Naundorf, come è evidente in molti dei titoli delle sue fotografie. Un'immagine speculare di una creazione Chanel si chiama semplicemente The Soul. Il capo, da qualche parte tra un cappotto e un vestito, è una struttura altamente complessa, di delicate fronde di tessuto bianco che ricoprono e animano così il corpo umano nelle sue infinite file concentriche. Comodo, poi, che Cathleen Naundorf avrebbe dovuto descrivere così l'arte del fotografo:
'Una fotografa si fotografa sempre; esprime sempre la sua anima. '

MOSTRA E LIBRO Il lavoro di Cathleen Naundorf è in mostra ad Hamiltons, 13 Carlos Place, London W1K 2EU; 020 7499 9493/4 fino a 31 Haute Couture di marzo: The Polaroids of Cathleen Naundorf è pubblicato a maggio da Prestel a £ 40; ISBN 978 3791351551